R I V I S T A letteraria N U G A E

PER INFORMAZIONI:
scrittiautografi@virgilio.it

 

SERVIZIO di RECENSIONE

 

 

venerdì, marzo 19, 2010

Centro per i libri e la lettura


Art. 2
Compiti istituzionali 
 
  1. Compito del CLL e' quello di attuare politiche di diffusione del
libro e della lettura in Italia,  nonche'  di  promozione  del  libro
italiano, della cultura e degli autori italiani all'estero. 
  2.  Nello  svolgimento  dei  compiti  il  CLL  collabora   con   le
amministrazioni  pubbliche,  le  istituzioni  territoriali  e  con  i
soggetti privati che operano nella filiera del libro. 
  3. Il CLL, in particolare: 
    a) incentiva l'ideazione, la progettazione e la realizzazione  di
programmi editoriali tematici, volti in particolare a valorizzare  le
opere  di  saggistica,  di  narrativa   e   di   poesia   di   autori
contemporanei, italiani e stranieri; 
    b) promuove,  presso  le  scuole  di  ogni  ordine  e  grado,  la
diffusione  della  letteratura  e  della  saggistica  attinenti  alle
materie insegnate, attraverso programmi concordati con  il  Ministero
dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca; 
    c)  incentiva,  anche  attraverso  iniziative  promozionali,   la
diffusione del libro e la conoscenza delle biblioteche e dei relativi
servizi; 
    d) promuove e realizza, in collaborazione con la  Presidenza  del
Consiglio  dei   Ministri,   campagne   informative   attraverso   la
televisione, la radio, il cinema, la stampa quotidiana  e  periodica,
internet, per sensibilizzare l'opinione pubblica  nei  confronti  dei
prodotti editoriali e della lettura; 
    e) promuove e realizza, in collaborazione con il Ministero  degli
affari  esteri  per  gli  ambiti  di  relativa  competenza,  adeguate
politiche di diffusione del  libro,  della  cultura  e  degli  autori
italiani all'estero, attraverso una pianificazione pluriennale  delle
strategie di intervento  in  materia  di  partecipazione  alle  Fiere
internazionali del libro e di  sostegno  alle  traduzioni,  anche  in
esecuzione di appositi accordi culturali, nonche' attraverso un piano
annuale di intervento da predisporre entro il 30  aprile  di  ciascun
anno; 
    f) promuove e organizza manifestazioni ed  eventi,  in  Italia  e
all'estero, volti a diffondere la produzione editoriale italiana e la
cultura della lettura in generale; in particolare, il  CLL  organizza
ogni anno una campagna nazionale di promozione della lettura, sentita
la Conferenza unificata ed in collaborazione con  i  soggetti  legati
alla filiera del libro; 
    g) sostiene, anche mediante  l'intervento  dell'osservatorio  del
libro e  della  lettura  di  cui  all'articolo  7,  le  attivita'  di
diffusione del libro e della lettura, di coordinamento e di  sostegno
delle iniziative promosse dalle biblioteche,  dalle  scuole  e  dalle
istituzioni pubbliche e private, con particolare  riguardo  a  quelle
rivolte ai giovani, in accordo con la Presidenza  del  Consiglio  dei
Ministri  -  Dipartimento   della   gioventu',   con   il   Ministero
dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca e con il  Ministero
per la pubblica amministrazione e l'innovazione; 
    h) supporta, anche mediante  l'intervento  dell'osservatorio  del
libro e della lettura di cui all'articolo 7, le iniziative necessarie
a potenziare l'attivita' delle biblioteche scolastiche,  favorendone,
in  accordo  con  la  Presidenza  del  Consiglio   dei   Ministri   -
Dipartimento della gioventu', il raccordo sul territorio con le altre
Istituzioni interessate alla promozione  della  lettura  tra  i  piu'
giovani, anche  tramite  l'utilizzazione  di  procedure  tecnologiche
informatiche e telematiche; 
    i) implementa le politiche inerenti alla diffusione del  libro  e
della lettura con particolare riferimento all'attivita' svolta  dalle
librerie e dalle biblioteche, anche attraverso il  consolidamento  di
quelle  gia'  esistenti  e  l'incentivazione  all'apertura  di  nuove
librerie  e  biblioteche  di  pubblica   lettura,   con   particolare
attenzione alle zone che ne risultino sprovviste. 
 
FONTE: Gazzetta Ufficiale

Etichette: , , , , , , , ,

Fondazione n.16

Fondazione
Science Fiction Magazine
n. 16 - Anno IX - 2009

A noi la morte non ci fa paura... pag. 02
di Adalberto Cersosimo

Fumetti Saggistica
Due visionari per la fantascienza a fumetti pag. 04
di Bruno Caporlingua

Racconti
Soltanto un gioco pag. 18
di Milena Debenedetti

Videogame
OGame pag. 29
di Enrico Di Stefano

Cinema
Parnasso di Terry Gilliam pag. 33
di Paolo Motta

Fumetto
Loro pag. 35
di Matreus

Televisione
Star Trek nell'immaginario collettivo della TV generalista americana pag. 39
di Claudio Chillemi

Racconti
Io e la mia scimmia pag. 46
di Giuseppe Picciariello

Interventi
Strane forme di vita dentro le fanzine pag. 56
di Nando Messina

Post Office pag. 59
di Rosaria Leonardi


hanno collaborato a questo numero:
Bruno Caporlingua
Adalberto Cersosimo
Milena Debenedetti
Matreus
Nando Messina
Paolo Motta
Giuseppe Picciariello

Copertina
Franco Brambilla

Fondazione, Science Fiction Magazine
fanzine fondata da: Claudio Chillemi & Enrico di Stefano

Redazione
Claudio Chillemi, Emilio Di Gristina, Enrico Di Stefano, Rosaria Leonardi

distribuzione
Catania:
USS Aetna www.ussaetna.it

Palermo:
URANIAsat http://uraniasat.altervista.org

martedì, marzo 16, 2010

Premio Italia 2010 - World SF


Il Premio Italia è gestito dalla WorldSF su incarico assegnato dall'Assemblea dell'Italcon


Sono stati rese note le nomination relative ai premi Italia 2010.


Chiusi i voti giovedì scorso e fatti dovuti calcoli, resi abbastanza rapidi dal software per la votazione sviluppato da Silvio Sosio, è arrivato il momento di dirimere qualche caso dubbio, e lì si è sentita la mancanza dell'esperienza e dell'autorevolezza del presidente della World SF Ernesto Vegetti. Non è mancato comunque l'apporto, anche deciso, del nuovo presidente in carica Riccardo Valla, che si è trovato ad affrontare almeno un caso piuttosto spinoso.

Per la seconda volta consecutiva infatti la Elara si è vista squalificare una propria produzione che i voti avrebbero portato in finale nella categoria romanzo internazionale. Come l'anno scorso si tratta di un volume della serie di Dumarest, il personaggio di E.C. Tubb, e come l'anno scorso la motivazione resta la stessa: la categoria romanzo internazionale non prevede la partecipazione di antologie, ma solo di romanzi. A volte la situazione può essere discutibile, nel caso per esempio di fix up, ovvero romanzi costituiti da più opere brevi legate insieme (come Dune di Herbert); ma non è questo il caso; L'anello di Dumarest è volume che raccoglie quattro storie a sé stanti (due tra l'altro non inedite in Italia) collegate tra loro solo dal fatto di appartenere allo stesso ciclo. Peccato; i voti avrebbero dovuto essere concentrati su uno o l'altro dei romanzi inediti contenuti nel volume.

Qualche dubbio sembrava anche nascere sul romanzo di Ugo Malaguti E quel giorno a Siena l'orco acchiappò la mammifera che sembrava essere troppo corto, ma a una misurazione accurata è risultato essere in regola.

Buoni risultati per le pubblicazioni Delos Books, con tutte e tre le nostre testate in finale nella categoria riviste, e parecchi articoli, racconti e collaboratori presenti in altre categorie.

Da oggi inizia la seconda fase del voto.

[...]

Racconto su pubblicazione amatoriale

— Miko, di Alberto Cola (Hypnos n.6)

— L'Ultimo Tramonto di Michele Nigro (Fondazione n.15)

— La bellezza dell'orrido, di Giancarlo Manfredi (Fondazione n.15)

— Neogenesi, di Luca Lazzari (Alpha Quadrant)

— Sphere di Antonio Mercurio su Commissione Voyager

[...]


Per l'elenco completo delle categorie del premio e finalisti:

http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/13512/premio-italia-2010-ecco-i-finalisti/


Altri link:

http://www.worldsf.org/

http://www.fantascienza.com/italcon/index.php

Etichette: , , , , , , , ,